La scuola media Venezze e l’ensemble del conservatorio Venezze sul palco del Ballarin

Sabato 18 maggio a Lendinara lo spettacolo “Memorie: sulle tracce di un popolo errante”, terzo appuntamento della rassegna «Il Teatro siamo noi»

“Memorie: sulle tracce di un popolo errante”, ideazione originale della scuola media Venezze di Rovigo

Lendinara (RO) – Si terrà sabato 18 maggio alle ore 21 nel teatro comunale “Ballarin”, nell’ambito della rassegna “Il Teatro siamo noi” (il progetto finalizzato a portare a teatro bambini, ragazzi, scuole e famiglie) lo spettacolo “Memorie: sulle tracce di un popolo errante”, ideazione originale della scuola media Venezze appartenente all’Istituto Comprensivo Rovigo 2, con la collaborazione del conservatorio Venezze. L’evento costituisce il terzo appuntamento del ciclo “Il teatro Ballarin con le scuole”, rassegna che mette a disposizione il prestigioso palco del Ballarin ai gruppi teatrali scolastici, in questo caso anche musicali, che si mettono alla prova con la realizzazione degli spettacoli.

La rappresentazione teatrale si sviluppa in una sequenza narrativa che partendo dalle diaspore del popolo ebraico e dal suo insediarsi in Europa, ripercorre la lenta ma inesorabile ghettizzazione delle comunità. Tali comunità schiacciate dallo sterminio dell’Olocausto sono salvate dalle numerose testimonianze personali, letterarie, musicali, artistiche e documentali del secolo che, riprese dagli studenti, costituiscono l’ossatura dello spettacolo. Di particolare rilevanza la ricerca di adeguate fonti musicali che spaziano da melodie di antiche preghiere alla musica rinascimentale e seicentesca, da autori del Novecento storico a colonne sonore di famosi film.

La regia è a cura di Giorgia Bisio, direttore e maestro musicale è Daniela Borgato, il coordinamento musicale è Giuseppe Fagnocchi. Gli interpreti sono gli alunni delle classi seconde e terze della scuola media Venezze, l’orchestra ensemble degli alunni ed ex alunni della scuola media Venezze in collaborazione con il conservatorio Venezze.

La rassegna “Il teatro siamo noi”, è stata ideata dal Comitato del Teatro Ballarin, presieduto da Irene Lissandrin, e realizzata assieme all’associazione teatrale La Tartaruga, guidata da Liviana Furegato, grazie al contributo di Fondazione Cariparo, del Comune di Lendinara e il patrocinio della Regione del Veneto.

Si può prenotare il numero di posti online all’indirizzo www.tiny.cc/ballarin. Il giorno dello spettacolo basta presentarsi con la prenotazione stampata.
Le prenotazioni sono valide fino a 15 minuti prima dell’inizio dello spettacolo, fissato per le ore 21.